News da Salerno

B&B Seaview ha il privilegio di far vivere ai suoi ospiti il cuore della movida e degli eventi salernitani; basta infatti attraversare il centro storico per ritrovarsi immediatamente sulla caratteristica via Roma, con i suoi bar, locali notturni, pub e ristoranti tipici dove assaggiare tutte le specialità della cucina salernitana, e sul romantico Lungomare.

Tra gli eventi, i Festival e i centri culturali più importanti:

– Teatro Comunale “Giuseppe Verdi”

http://www.teatroverdisalerno.it/

– Barbuti Salerno Festival

http://www.teatrodeibarbuti.it/

– Salerno Arechi Festival

http://www.ilcastellodiarechi.it/

– Teatro Ghirelli

http://fondazionesalernocontemporanea.files.wordpress.com

– Luci d’Artista

http://lucidartista.comune.salerno.it/static/luci/LUCI_DARTISTA_2012-4242.aspx

– Festival Culture Giovani – Linea d’Ombra

http://www.festivalculturegiovani.it/it/

 – Cinema Teatro Augusteo

http://www.cinemaaugusteo.it/

 – Teatro delle Arti

http://www.teatrodellearti.com/

A pochi passi da Salerno:

– Ravello Festival

http://www.ravellofestival.com/

– Giffoni Film Festival

http://www.giffonifilmfestival.it/

News Musica

BEATSCAPE – Festival Internazionale di Musica Indipendente

 

Parte la terza edizione di Beatscape, rassegna di musica indipendente.

7 appuntamenti, da ottobre 2013 ad aprile 2014. Nuovi ospiti e nuova formula per un MARTE in continua evoluzione.
Ryland Bouchard (Usa), Erin K (Regno Unito), Gillian Grassie (Stati Uniti), Blackie & The Oohoos (Belgio), Alasca (Olanda), Pastacas (Olanda), Sweet, Sweet Moon (Austria). Questi i nomi dei gruppi e degli artisti che popoleranno le serate del Marte Mediateca di Cava de’Tirreni.

Ogni serata viene introdotta da un giornalista, un critico musicale o uno speaker radiofonico del territorio salernitano, così da presentare l’artista che si esibisce sul palco marziano, in una sorta di talk.
Prima del concerto, spazio alle giovani leve della musica salernitana.
Band e musicisti della Regione Campania: Guy Littel, Sonatin for a jazz funeral, Bogo, Tommaso Primo, Dillis, Antunsmack+healty god, Rocco De Paola.

La rassegna offre una panoramica geograficamente ampia della musica internazionale. Beatscape si propone come mappatura della cultura indipendente straniera. A partire dal 18 ottobre, conRyland Louis Bouchard, cantante e musicista americano che ha subito gli influssi della musica folk, elettronica, jazz, psichedelia e rock d’avanguardia. Precedentemente conosciuto per aver registrato con la casa di produzione “the Kill Rock Stars” nel gruppo “The Robot Ate Me”, è stato etichettato dal sito di musica indipendente Daytrotter come “una delle menti più creative e spaventose della nostra generazione” e da Spin Magazine come “semplicemente brillante, sconcertante e alquanto non commerciale”.

La rassegna prosegue venerdì 15 novembre con Erin K considerata una delle artiste più popolari delle scene londinesi e autrice di testi estremi e non convenzionali. Il 13 dicembre tocca a Gillian Grassie, arpista/cantautrice pluripremiata, in pieno tour internazionale, proveniente da Philadelphia. Di lei, il premio Grammy Award, Marc Cohn, ha detto “è raro ascoltare una giovane cantautrice così carica di sentimento e anche più raro sentire un’arpa con un groove così profondo e calzante. Sono stato conquistato subito dal suo sound”. Si è esibita negli Stati Uniti, in Canada, Russia, Colombia, Perù, Ecuador, India, Indonesia, Germania, Belgio, Paesi Bassi e Francia. Il 31 gennaio 2014, la rassegna diventa calda con la presenza delle sorelle Loesje e Martha Maieu, formidabili polistrumentiste che formano la band “Blackie & The Oohoos”. Il 20 febbraio è la volta degli AlascA, una band indie, originaria della città di Volendam, Olanda. I membri della band sono Frank Bond (voce, chitarra, basso), Ferdinand Jonk (chitarre acustiche, banjo, voce), William Bond (testiera, voce) e Louis van Sinderen (batteria, percussioni). Gli ultimi due artisti sono Pastacas alias Ramo Teder, il 28 marzo, e Sweet Sweet Moon il 4 aprile.

Con “Beatscape” il MARTE intende porre Cava de’Tirreni come pivot del Sud Italia su cui far orbitare esperienze di produzione indipendente significative e tendenze musicali attive nel panorama mondiale. L’idea di base risponde ad un’intenzione ben precisa: stimolare e favorire l’incontro di percorsi artistici diversi, amplificare la ricerca e il fermento musicale che vive e abita la Campania e favorire lo scambio culturale tra gli artisti emergenti italiani e stranieri.

Gli Artisti della prima serata:

venerdì 18 ottobre 2013
ore 21.30

RYLAND BOUCHARD
Folk, Experimental – Los Angeles, CA (USA)

+ opening act: Guy Littell

introduce l’artista: Giuseppe Crudele Lcs (LCS Salerno)

 

marte

News Teatro

Per i 25 anni del Premio Charlot arrivano a Salerno due dei tanti protagonisti che in questo quarto di secolo hanno calcato le tavole della kermesse dedicata a Charlie Chaplin. Si tratta del simpaticissimo Roberto Ciufoli protagonista dello Charlot già dalle primissime edizioni insieme con la “Premiata Ditta” e protagonista pochi anni addietro dell’edizione dello Charlot dedicata a Nino Taranto.

Con lui salirà sul palcoscenico dell’Arena del Mare di Salerno, il prossimo 19 luglio, anche la bellissima Nathalie Caldonazzo, anche lei amica storica del Premio Charlot. I due attori sono solo alcuni dei tanti artisti che giungeranno a Salerno per festeggiare questi 25 anni della manifestazione ideata da Cluadio Tortora.

Oltre alla Caldonazzo e a Ciufoli, lo ricordiamo, sul palco dello Charlot, nella serata di gala, salirà anche il direttore del Tg di La7 Enrico Mentana, al quale la giuria ha assegnato il premio alla carriera giornalistica. “Cosa dire, ad un mese dall’inizio del Premio Charlot è un piacere vedere tanti artisti e protagonisti del mondo dello spettacolo che hanno deciso di partecipare alla nostra festa – ha affermato il direttore artistico del Premio Charlot Gianluca Tortora – Al momento non posso ancora svelare i nomi degli altri ospiti, ma vi assicuro che sono davvero tanti e tutti molto, molto, amati dal pubblico”.

Nathalie Caldonazzo è un’attrice e showgirl italiana. Conosciuta per la sua relazione con Massimo Troisi, dopo aver sostenuto piccoli ruoli in alcuni film, la Caldonazzo è entrata a far parte della compagnia del Bagaglino nel 1997. In seguito la sua carriera si alternerà tra ruoli cinematografici (Fratelli d’Italia, Paparazzi, ecc.) televisivi (Centovetrine, Anni ’60, ecc.) e teatrali. Tra quest’ultimi, ricordiamo La bisbetica domata, per la regia di Alessandro Capone. Nel 2009 è impegnata in teatro con lo spettacolo La trappola di Norman Crisp, con Giancarlo Zanetti

Roberto Ciufoli, diplomato all’ISEF di Roma ora Istituto Universitario Scienze Motorie.Nel 1981 con Pino Insegno e Francesca Draghetti, fonda la compagnia teatrale Allegra Brigata che genera una piccola rivoluzione del teatro comico a partire dal primo spettacolo “Giulio Cesare è…ma non lo dite a Shakespeare” e nel 1985 tutta la compagnia debutta in televisione nel “G.B. Show” con Gino Bramieri.

Nel 1986, insieme a Francesca Draghetti, Tiziana Foschi e Pino Insegno, forma il gruppo comico La Premiata Ditta che imperversa in teatro e in televisione per oltre vent’anni, da “Buona Domenica” e “Premiata Teleditta” a “Finché c’è Ditta c’è speranza”.

Al cinema arriva da co-protagonista nel film di Sergio Corbucci “Night Club”, realizza con la Premiata Ditta “L’assassino è quello con le scarpe gialle” e prosegue in varie partecipazioni tra le quali “i miei più cari amici” e “Notte prima degli esami…oggi”.Nella fiction passa da “Don Bosco” a “Don Matteo”, “Incantesimo” “Liberi di giocare” “Crociera Vianello” e “Distretto di Polizia”, fino a “Un matrimonio” di Pupi Avati.

News luci d’artista 2016/2017

Luci d’artista 2016-2017

Dopo sette anni gli storici viali alberati del lungomare Trieste di Salerno saranno addobbati con le Luci d’artista 2016/2017, disegnando uno skyline da mare assolutamente inedito per i salernitani. Lo annuncia il sindaco Vincenzo Napoli: “Come da tradizione inizieremo le operazioni di installazione delle luci d’artista subito dopo i festeggiamenti per San Matteo. Lunedì avvieremo i lavori per collocare i 27 chilometri di creazioni illuminotecniche, che contiamo di inaugurare il primo novembre, mentre un mese dopo entreranno in scena le composizioni più squisitamente natalizie come l’albero di piazza Portanova e la slitta di Babbo Natale a Pastena. Ci saranno ovviamente delle novità, in particolare nella villa comunale, in piazza Flavio Gioia e sul Lungomare”.


Una novità assoluta per i cittadini salernitani e i turisti che arriveranno in città, che per la prima volta vedranno il look invernale del lungomare Trieste, grazie agli imminenti lavori per la posa delle creazioni di luci d’artista sul livello del mare.

 

Go Top